Progetto realizzato con il contributo del
Programma di sviluppo rurale 2014-2020
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale:
l’Europa investe nelle zone rurali

Progetto realizzato con il contributo del Programma di sviluppo rurale 2014-2020
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali

Regione Liguria Repubblica ItalianaA Unione Europea PSR Liguria

Progetto Rural 4.0

PSR 2014 - 2020 - Misura 1.2

Premessa ed obiettivi progettuali:

Rural 4.0 nasce come idea progettuale in linea con i precedenti due progetti sviluppati con successo, da Confagricoltura Liguria, nell’ambito dei pregressi bandi a valere sulla misura 1.2 “azioni di informazione” del PSR 2014 – 2020 della Regione Liguria.

Da un’attenta analisi SWOT dei risultati ottenuti in tali progetti - nonché dalla necessità di collocare tale analisi non solo nell’abituale contesto operativo dello spazio agricolo rurale ligure, ma anche nell’attualissimo “post emergenza Covid – 19” che pone l’agricoltura di fronte a tutte le incognite di quella che è, a detta degli esperti, una delle più gravi, se non la peggiore, crisi economica del dopoguerra – emerge chiaramente che l’agricoltura ligure ha necessità urgentissima di “cambiare pelle”.

Per competere con mercati sempre più stringenti ed agguerriti, non potendo puntare sulla “massa critica”, da sempre vero problema del nostro sistema, occorre accentuare enormemente il livello qualitativo degli agricoltori favorendo anche il loro ricambio generazionale. Occorre, a nostro avviso, puntare qui più che altrove, su uno sviluppo green ed ecocompatibile della nostra agricoltura, dei suoi prodotti e del territorio che essa “abbraccia”, salvaguardandolo, spingendo verso la valorizzazione degli ecosistemi locali, delle biodiversità, della migliore gestione delle risorse idriche e del conseguente miglioramento della gestione del territorio, di cui l’agricoltura, specie rurale, è attenta custode.

Tutto ciò può e deve portarci a favorire la diversificazione come elemento di sviluppo anche di nuovi mercati, e quindi la creazione di nuove imprese e di nuovi modi di comunicare oltre che di innovare processi e prodotti, arrivando, perché no, a favorire la messa a sistema di più imprese come superamento della mancanza di “massa critica” sopra ricordata.

Declinati i perché del progetto in questa premessa, vediamo quindi quelli che sono gli obiettivi.

 

Primariamente, e non potrebbe che essere così, ci prefiggiamo con Rural 4.0, a livello generale di:

 

- favorire l’ingresso ed il mantenimento di agricoltori adeguatamente qualificati nel mondo rurale ligure, privilegiando la sostenibilità, la migliore gestione delle risorse idriche, lo sviluppo eco  compatibile, il ripristino e la valorizzazione del territorio come volano turistico – agroalimentare, l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, finanche arrivare con questo percorso a favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese, nonché l’occupazione;

- promuovere la conoscenza delle norme e delle opportunità offerte dalle vigenti politiche agricole comunitarie, con attenzione anche al settore agricolo e, trasversalmente, all’impatto delle norme ambientali sulla conduzione dell’impresa agricola. Particolare attenzione sarà rivolta alla politica UE dello sviluppo rurale e, più in generale, alla divulgazione e corretta informazione legata alle buone prassi, all’innovazione di processo e di prodotto nonché a tutte quelle informazioni rilevanti per le attività agricole, forestali ed agroalimentari, quali la comunicazione, le reti di impresa, le politiche di settore e di sviluppo anche verso l’ e - commerce.

 

Occorre, a nostro avviso, sottolineare altri obiettivi più puntuali ma altrettanto strategici. Pensiamo infatti che il nostro progetto possa:

 

- salvaguardare e promuovere lo sviluppo del territorio rurale, attraverso il presidio rappresentato dallo sportello regionale e parimenti dagli incontri su tutto il territorio ligure aventi un’unica “regia”;

- migliorare e consolidare le condizioni socio - economiche delle realtà operanti in questo contesto, fornendo tutti gli strumenti idonei di informazione legati alle “possibilità di sviluppo” offerte dal PSR, dalla PAC, nonché da tutte le fonti di finanziamento possibili ed in essere attualmente;

- aumentare le possibilità di sviluppo del territorio e favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali, con particolare attenzione alle reti di filiera verticale ed orizzontale ed alla realizzazione di strategie di partenariato verso lo sviluppo di e – commerce e la diversificazione aziendale;

- promuovere e mantenere lo sviluppo sostenibile del territorio e l’intera filiera economica del nostro entroterra con attenzione alle norme ambientali;

- accrescere le capacità culturali della società locale al fine di favorire attività diversificate e sinergiche, capaci di creare ricadute per lo sviluppo sostenibile;

- favorire, tramite l’incisiva azione “mista” dello sportello, degli incontri e degli strumenti di informazione, il rapporto tra centro e periferia, e dunque tra “cittadino”, da un lato, ed istituzioni dall’altro, Regione in primis, offrendo un servizio di animazione ed informazione e favorendo il dialogo costruttivo tra le parti;

- accrescere il livello culturale della nostra proposta operativa rivolgendo l’attenzione ad attività che promuovano, culturalmente, il mondo rurale, anche nell’ambito della diversificazione, non solo agrituristica, ma anche di agricoltura sociale, agrinido e fattorie didattiche.

Questo progetto è attuato attraverso due “strumenti” che divengono metodo di approccio ma anche strumento da trasmettere, a sua volta, ai beneficiari del progetto come utile compendio al loro lavoro.

 

Questi strumenti sono:

 

- la comunicazione e quindi l’informazione (tematiche progettuali, obiettivi, finalità);

- la diversificazione aziendale (metodo di ricerca di nuovi mercati, nuovi processi, nuove strategie di sviluppo).

I due strumenti diventano quindi non solo modus operandi per compiere le azioni di informazione previste dal progetto, ma anche strumenti di cui i beneficiari possono “impadronirsi” per meglio completare il proprio sviluppo aziendale.

 

Comunicazione:

Il presente progetto si propone di sviluppare una azione informativa trasversale con una strategia digitale ben definita, mirata e coerente, di social media & digital marketing, al fine di valorizzare il progetto ed i suoi obiettivi tramite contenuti informativi e divulgativi, utili e specifici per il mercato di riferimento.

Le azioni di digital marketing hanno come obiettivo la promozione di contenuti di valore informativo, in linea con le nuove tendenze del mercato del lavoro.

Il progetto promuove l'aggiornamento del pubblico di riferimento al fine di favorire l'ingresso di agricoltori sempre più qualificati per migliorare l'occupazione nel settore agricolo. Inoltre, la sua ottica informativa, rivolta all’innovazione, si propone di dare particolare risalto al settore della biodiversità, dell’ecosostenibilità e all'impiego di fonti di energia rinnovabili, ecosistemi sempre più attuali e di particolare rilievo massmediatico, cercando nel contempo di permettere, come detto, ai beneficiari del progetto di impadronirsi di tale strumento per, a loro volta, comunicare meglio ed in maniera più efficace ciò che fanno, producono e vendono.

Per rendere sempre più visibile il messaggio comunicativo verso il target definito, utilizziamo canali di social media marketing (come Facebook, Instagram, Twitter), il sito web e la newsletter completamente rivisti e una comunicazione basata principalmente su contenuti video, formato che ha assunto sempre più rilevanza per la trasmissione online di sapere e informazione qualificata. 

 

Diversificazione:

Il presente progetto si propone di informare in maniera capillare, dando opportuni spunti di riflessione, tutti i beneficiari sulle possibilità offerte dalla diversificazione aziendale, attraverso un business plan che sia volto a nuovi target, ovvero la didattica in fattoria, piuttosto che i blog e i canali video (Youtube) per la promozione e la trasmissione dei propri saperi; sia verso nuovi metodi di approccio alla gestione aziendale, quali la digitalizzazione, l’ e – commerce e le reti d’impresa.

Come per lo strumento della comunicazione, si mira in questa parte del progetto, a fornire non solo informazioni utili ed un ventaglio di possibili diversificazioni aziendali di livello generale, ma soprattutto un approccio, degli strumenti ed un modus operandi che diventi bagaglio di ogni realtà che dovesse rivolgersi a noi, come know how da utilizzarsi nella quotidianità.

Proprio per i motivi di cui sopra, ci avvaliamo nel primo caso di una società di social – digital – web marketing come consulente del “Prestatore” e nel secondo caso di una professionalità, già in pianta organica del “Prestatore”, con competenze specifiche in didattica di fattoria, sviluppo aziendale e business plan, oltre alla capacità di reperimento bandi ed opportunità progettuali legate all’ e – commerce ed alle reti d’impresa.

Sportello Informativo Agricolo

Il progetto Rural 4.0 prevede anche la possibilità di ricevere informative, in maniera diretta e gratuita, contattando lo

Sportello Informativo di Confagricoltura Liguria

Via 25 aprile, 4/12 A - 16123 Genova (GE)

Lunedì mattina – 8,30-14,30 

Martedì mattina – 09,00-13,00 

Mercoledì mattina – 09,00-13,00 

Giovedì mattina - 09,00-13,00 

 

liguria@confagricoltura.it

 

Seguici

Il progetto Rural 4.0 prevede la creazione e "distribuzione" di una newsletter quindicinale e delle short news settimanali.

Accedi da qui all'archivio delle stesse.

Inoltre può seguirci sui profili social di Confagricoltura:

Facebook

Twitter

Instagram

Youtube


News

PAC: va libera alle anticipazioni dei pagamenti 20/21

PAC: va libera alle anticipazioni dei pagamenti 20/21

24 June 2021Rural 4.0
MIPAAF: misure a favore dell'autoimprenditorialità giovanile. Tutte le info

MIPAAF: misure a favore dell'autoimprenditorialità giovanile. Tutte le info

09 June 2021Rural 4.0
DL SOSTEGNI BIS: per il bonus per i lavoratori agricoli non ancora delineata la procedura. Nostra raccolta dati, come fare?

DL SOSTEGNI BIS: per il bonus per i lavoratori agricoli non ancora delineata la procedura. Nostra raccolta dati, come fare?

08 June 2021Rural 4.0
COVID 19: PMI - proroga moratoria. Come effettuare la domanda?

COVID 19: PMI - proroga moratoria. Come effettuare la domanda?

07 June 2021Rural 4.0
MIPAAF: firmati decreti a sostegno del settore olivicolo e vitivinicolo

MIPAAF: firmati decreti a sostegno del settore olivicolo e vitivinicolo

31 May 2021Rural 4.0
DL SOSTEGNI BIS: ecco come ottenere il bonus per i lavoratori agricoli

DL SOSTEGNI BIS: ecco come ottenere il bonus per i lavoratori agricoli

24 May 2021Rural 4.0
VITICOLTURA: ristrutturazione e riconversione vigneti, dalla Regione 90 mila euro. Scadenza 31 luglio 2021

VITICOLTURA: ristrutturazione e riconversione vigneti, dalla Regione 90 mila euro. Scadenza 31 luglio 2021

14 May 2021Rural 4.0
PAC: proroga della scadenza dal 15 maggio al 15 giugno 2021

PAC: proroga della scadenza dal 15 maggio al 15 giugno 2021

06 May 2021Rural 4.0
OSSERVATORIO: servizio RLS per le aziende

OSSERVATORIO: servizio RLS per le aziende "sprovviste"

03 May 2021Rural 4.0
ISMEA: al via l'estensione a tutta Italia delle agevolazioni per i giovani agricoltori con mutui a tasso zero e contributi a fondo perduto

ISMEA: al via l'estensione a tutta Italia delle agevolazioni per i giovani agricoltori con mutui a tasso zero e contributi a fondo perduto

30 April 2021Rural 4.0
PROGETTI PROMOZIONE 2021 DELL'UNIONE EUROPEA: tutto ciò che è utile sapere

PROGETTI PROMOZIONE 2021 DELL'UNIONE EUROPEA: tutto ciò che è utile sapere

12 February 2021Rural 4.0
PAP: la nuova scadenza al 31 maggio 2021

PAP: la nuova scadenza al 31 maggio 2021

12 February 2021Rural 4.0

Network Confagricoltura

Agriturist Giovani di Confagricoltura ANGA ENAPRA

Progetto realizzato con il contributo del Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali

Regione Liguria Repubblica ItalianaA Unione Europea PSR Liguria
arrow-leftarrow-rightchevronclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-confagricoltura-ligurialogo-confagricoltura-liguria_negativenewsplaysearchsendsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-telegram-colorsocial-twitter-colorsocial-twittersocial-whatsapp-colorsocial-youtube-colorsocial-youtube