Progetto realizzato con il contributo del
Programma di sviluppo rurale 2014-2020
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale:
l’Europa investe nelle zone rurali

Progetto realizzato con il contributo del Programma di sviluppo rurale 2014-2020
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali

Regione Liguria Repubblica ItalianaA Unione Europea PSR Liguria
News

INPS: filiere agricole, dal 27 marzo le domande per l'esonero contributivo

21 marzo 2022
INPS: filiere agricole, dal 27 marzo le domande per l'esonero contributivo -  News | Confagricoltura Liguria

L'INPS ha reso disponibile il modulo per la presentazione delle domande dell'esonero contributivo previsto dal DL n. 73/2021 per il mese di febbraio 2021. Domande dal 27 marzo al 26 aprile entro un vincolo di bilancio di 72,5 milioni di euro. 

Al via, dunque, le domande per l'esonero contributivo in favore delle filiere agricole appartenenti ai settori agrituristico e vitivinicolo previsto dal Decreto "sostegni bis". Le imprese interessate potranno inoltrare la domanda dal 27 marzo al 26 aprile 2022.  Lo rende noto l'INPS nel messaggio n. 1216/2022 pubblicato in questi giorni in cui spiega però che già da oggi si può visualizzare il modulo telematico "Esonero Art. 70. D.L. n. 73/2021" e predisporre la bozza di domanda da inoltrare, per l'appunto, dal 27 marzo.

 

Esonero contributivo

L'articolo 70 del dl n. 73/2021 convertito con legge n. 106/2021 (Decreto "sostegni bis") ha riconosciuto, al fine di assicurare la tutela produttiva e occupazionale e contenere gli effetti negativi del perdurare dell'epidemia di COVID-19, l'esonero dal versamento della contribuzione di competenza nel mese di febbraio 2021 alle imprese appartenenti alle filiere agricole appartenenti ai settori agrituristico e vitivinicolo, comprese le aziende produttrici di vino e birra.

L’esonero è riconosciuto con riferimento, sia alla contribuzione dovuta dai datori di lavoro sia alla contribuzione relativa ai lavoratori autonomi in agricoltura, segnatamente, agli imprenditori agricoli professionali, ai coltivatori diretti, ai mezzadri e ai coloni. I settori beneficiati sono contraddistinti dai codici Ateco dell’allegato E del DL n. 73/2021 (cfr: Allegato n. 1 alla circolare INPS n. 156/2021).

A questo riguardo l'INPS spiega che possono accedere allo sgravio anche i datori di lavoro appartenenti ai settori diversi da quello agricolo, che svolgono un’attività identificata da uno dei predetti codici Ateco, coerentemente con l’inquadramento aziendale (CSC).

L'agevolazione spetta nei limiti della contribuzione dovuta al netto di altre agevolazioni o riduzioni delle aliquote di finanziamento della previdenza obbligatoria, previsti dalla normativa vigente e spettanti nel periodo di riferimento dell’esonero ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche. E' subordinato al rispetto della regolarità contributiva, delle norme in materia di sicurezza sul lavoro e dei CCNL.

 

Domande al via

Per la presentazione delle istanze gli interessati devono utilizzare il modulo telematico “Esonero Art. 70 D.L. n. 73/2021” reso disponibile per i datori di lavoro nel “Portale delle Agevolazioni” (ex “DiResCo”) e per i lavoratori autonomi nel “Cassetto previdenziale Autonomi in agricoltura”, alla sezione “Comunicazione bidirezionale” > “Invio comunicazione”. Il modulo, spiega l'INPS, è disponibile dal 17 marzo 2022 per la visualizzazione e per la predisposizione delle bozze il cui invio dovrà avvenire tra il 27 marzo ed il 26 aprile 2022. 

Allo scadere del termine l'INPSs comunicherà l'esito dell'istanza e, se accolta, l’importo autorizzato in via definitiva. La notifica avverrà via PEC per le aziende e tramite i canali di “Comunicazione bidirezionale” per i lavoratori autonomi agricoli. 

 

Vincolo di bilancio

Siccome esiste un vincolo di bilancio (pari a 72,5 milioni di euro) c'è un monitoraggio delle domande pervenute. Tale monitoraggio, spiega l'INPS, avverrà in base all'ordine cronologico di presentazione (farà fede cioè la data e l'ora di invio della domanda). Pertanto è bene affrettarsi a predisporre la bozza e ad inoltrarla non appena si aprono i termini.

 

Lavoratori autonomi

Per i lavoratori autonomi agricoli (coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali, coloni e mezzadri) l'importo dell'esonero è precalcolato nel modulo di domanda (ed è pari ad un dodicesimo della contribuzione dovuta nell'anno 2021, con esclusione dei premi e contributi dovuti all'INAIL). La domanda può essere presentata anche dagli eredi se il titolare è deceduto dopo il 13 febbraio 2021.

 

Aziende con dipendenti

Per le aziende con dipendenti l'esonero riguarda solo la quota di contribuzione a carico degli stessi (con esclusione delle ritenute previdenziali operate sulla retribuzione del lavoratore, della quota Tfr e della contribuzione Inail) di competenza nel mese di febbraio 2021. In caso di accoglimento dell'istanza verrà attribuito il codice di autorizzazione “8J” da esporre nei flussi uniemens per recuperare l'esonero spettante. Il recupero, spiega l'INPS, va effettuato a partire dalla prima denuncia utile ed entro quella del mese di competenza di maggio 2022 il cui versamento va fatto entro il 16 giugno e la trasmissione all'Inps in via telematica entro il 30 giugno. 

Le più lette

Vedi tutte
DECRETO PRATICHE SLEALI. I primi correttivi sulla Gazzetta Ufficiale
DECRETO PRATICHE SLEALI. I primi correttivi sulla Gazzetta Ufficiale
27 giugno 2022News
FISCO: pagamenti POS, sanzioni dal 30 giugno 2022 per chi non accetta
FISCO: pagamenti POS, sanzioni dal 30 giugno 2022 per chi non accetta
20 giugno 2022News
IMU: nuovo modello e nuova scadenza
IMU: nuovo modello e nuova scadenza
20 giugno 2022News
BONUS ENERGIA ELETTRICA E GAS: come funziona?
BONUS ENERGIA ELETTRICA E GAS: come funziona?
13 giugno 2022News
AGRIcoltura 100: al via la terza indagine
AGRIcoltura 100: al via la terza indagine
26 maggio 2022News
FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO. Di cosa si tratta?
FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO. Di cosa si tratta?
26 maggio 2022News
PARTITE IVA IN REGIME FORFETTARIO: cosa cambia dal 1°luglio?
PARTITE IVA IN REGIME FORFETTARIO: cosa cambia dal 1°luglio?
26 maggio 2022News
PNRR M1C3 Cultura: oltre 15 milioni di euro per interventi nel territorio della Regione Liguria. Scadenza domande 15 giugno 2022
PNRR M1C3 Cultura: oltre 15 milioni di euro per interventi nel territorio della Regione Liguria. Scadenza domande 15 giugno 2022
26 maggio 2022Rural 4.0
Confagricoltura Liguria: PSA. Chiediamo un Consiglio Regionale "aperto"
Confagricoltura Liguria: PSA. Chiediamo un Consiglio Regionale "aperto"
26 maggio 2022Comunicati
PSAMMbeach: le schede delle cultivar - prima
PSAMMbeach: le schede delle cultivar - prima
18 maggio 2022Progetti Europei

Network Confagricoltura

Agriturist Giovani di Confagricoltura ANGA ENAPRA

Progetto realizzato con il contributo del Programma di sviluppo rurale 2014-2020

Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l’Europa investe nelle zone rurali

Regione Liguria Repubblica ItalianaA Unione Europea PSR Liguria
arrow-leftarrow-rightchevronclosedownload-filedownloadico-playinfolinklogo-confagricoltura-ligurialogo-confagricoltura-liguria_negativenewsplaysearchsendsocial-facebook-colorsocial-facebooksocial-instagram-colorsocial-instagramsocial-linkedin-colorsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-telegram-colorsocial-twitter-colorsocial-twittersocial-whatsapp-colorsocial-youtube-colorsocial-youtube