news
PSR 2014 - 2020: Misura 1.2 - Progetto Dimostrativo "Legno che tiene" - incontro - Agriturismo Anidagri - 12 aprile 2018 - ore 10,00
08.04.2018

PSR 2014 - 2020: Misura 1.2 - Progetto Dimostrativo "Legno che tiene" - incontro - Agriturismo Anidagri - 12 aprile 2018 - ore 10,00

Programma Regionale di Sviluppo Rurale 2014-2020 – LIGURIA

M 01.02 “sostegno ad attività dimostrative e azioni di informazione”

azione a) “attività dimostrativa”

 

Prova in campo - Esercitazione

 

Agriturismo Anidagri

Località Casali di Stibiveri – Borzonasca (GE)

 

12 aprile 2018 – ore 10,00

 

PROGRAMMA

 

Dr. Umberto Bruschini – Dottore Forestale libero professionista

Utilizzo di parte del legname e/o dei materiali di scarto per la realizzazione delle piccole opere di difesa del suolo – dimostrazione da parte del docente e spiegazione della metodologia. 

 

Dr. Giuseppe Errera – Dottore Agronomo libero professionista

Utilizzo di parte del legname e/o dei materiali di scarto per la realizzazione delle piccole opere di difesa del suolo – prova pratica per i partecipanti.  

 

LA PARTECIPAZIONE ALL’EVENTO E’ LIBERA

 

IL PROGETTO

L’idea da cui nasce “legno che tiene” è quella di attuare un’individuazione e diffusione di semplici tecniche di gestione del suolo che, abbinate ad ordinari interventi selvicolturali e di gestione forestale, consentano di migliorare l’assetto del suolo e la sua capacità, combinata con il soprassuolo (indirizzando anche alle ottimali tecniche di gestione), di rallentare il deflusso dell’acqua sui versanti e favorirne la stabilità. 
 
Il progetto si pone l’obiettivo di incentivare i singoli operatori forestali, gli operatori agricoli e le imprese operanti nel settore, come pure gli enti pubblici e i proprietari gestori di proprietà forestali all’applicazione di tecniche che, congiuntamente all’utilizzazione della materia prima legnosa, consentano di migliorare lo stato dei suoli e contenere i piccoli fenomeni di dissesto idrogeologico diffusi sul nostro territorio.
 
Il tutto in una Liguria in cui l’attività forestale presenta una distribuzione territoriale piuttosto differenziata, maggiore nell’entroterra savonese, minore in altre parti della regione. Tuttavia la semplice attività di utilizzazione del bosco per la fornitura di legna da ardere è ancora discretamente presente sul territorio, senza dimenticare che, in questi ultimi anni, grazie ad incentivi regionali e comunitari, si stanno sviluppando anche attività di filiera del legno più articolate.
 

Vai alla web page sul progetto Legno che tiene