EBAN - Ente bilaterale agricolo nazionale

EBAN - Ente bilaterale agricolo nazionale

L'EBAN, Ente Bilaterale Agricolo Nazionale, costituito il 19 maggio 2011, ha natura giuridica di associazione non riconosciuta (art. 36 e segg. Codice Civile).

 E' operativo dal giugno 2014.

All'EBAN fa riferimento il CCNL per gli operai agricoli e florovivaisti sottoscritto da Confagricoltura, Coldiretti, Cia e Flai-Cgil, Fai-Cisl, Uila-Uil, Parti Sociali costitutive di EBAN.

L'obiettivo dell'EBAN è svolgere le funzioni individuate dalle Parti stipulanti il CCNL di riferimento.

In particolare l'EBAN è chiamato a svolgere le seguenti funzioni di:

-        Governance: assorbire le funzioni in precedenza attribuite all'Osservatorio nazionale, al Fondo di formazione professionale "Agriform", alla Commissione nazionale paritetica per le pari opportunità e al Comitato paritetico nazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro (organismi paritetici che restano in attività fino alla piena operatività di EBAN); promuovere e coordinare lo sviluppo delle Casse extra-legem e degli Enti Bilaterali Agricoli Territoriali.

-        Sostegno alle politiche del lavoro: organizzare e gestire attività e servizi di welfare e di integrazione al reddito, individuati dal CCNL o da appositi accordi stipulati dalle Parti istitutive.

-        Monitoraggio, informazione e osservazione del mercato del lavoro: analizzare e studiare le dinamiche e le tendenze del mercato del lavoro e del settore (fabbisogni professionali e occupazioni, processi di riorganizzazione dei comparti produttivi e dei loro mercati, ecc.) e ulteriori problematiche connesse.

-        Relazioni sindacali: promuovere le relazioni sindacali e l'applicazione della contrattazione collettiva e svolgere altre funzioni ritenute opportune dalle Parti, per il miglioramento delle relazioni sindacali.

L'EBAN ha inoltre assunto la gestione del Fondo FISA (che subentra al Fondo FISLAF) per le prestazioni di assistenza sanitaria integrativa.

Vai alla brochure informativa